• Monteromano-testata-01.jpg
  • Monteromano-testata-02.jpg
  • Monteromano-testata-03.jpg
  • Monteromano-testata-04.jpg
  • Monteromano-testata-05.jpg

Notizie

Avviso per l’assegnazione del bonus alimentare a favore di persone e/o famiglie in condizioni di disagio economico e sociale - Covid-19

Avviso per l’assegnazione del bonus alimentare a favore di persone e/o famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dalla situazione emergenziale in atto, provocata dalla diffusione di agenti virali trasmissibili (covid-19). D.G.R. Lazio n. 946 del 01/12/2020

Con Determinazione del Responsabile n. 287 del 23/12/2020 è stato approvato l’avviso per l’assegnazione del bonus alimentare a favore di persone o famiglie in condizione di disagio economico e sociale.
OGGETTO E BENEFICIARI
Il presente avviso è diramato in costanza della situazione emergenziale dovuta alla diffusione del virus Covid-19 ed è volto a sostenere le persone e le famiglie in condizioni di assoluto momentaneo disagio. Possono presentare istanza di ammissione all'erogazione di un buono spesa i nuclei familiari, anche monoparentali, in gravi difficoltà economiche, senza alcun reddito disponibile e alcuna forma di sostentamento reperibile attraverso accumuli bancari o postali.
I destinatari dovranno possedere i seguenti requisiti:

  1. residenza/domicilio nel Comune in cui viene fatta la richiesta;
  2. per i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea, il possesso di un permesso di soggiorno in corso di validità nel rispetto delle vigenti disposizioni di legge.

Gli interessati dovranno presentare domanda prioritariamente a mezzo posta elettronica - all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Solo in caso di indisponibilità dei suddetti strumenti, la domanda cartacea può essere consegnata all’ufficio Protocollo del Comune di Monte Romano il martedì e giovedì dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 17,30 e il venerdì dalle ore 10,00 alle ore 13,00;
Si rammenta di evitare comunque ogni forma di assembramento e rispettare le misure di sicurezza.
La domanda va presentata utilizzando l’apposito modello in cui andranno indicati i requisiti di ammissione sopra specificati.

  • continua a leggere l'avviso - pdf
  • domanda partecipazione:  docx - pdf

Elenco esercizi commerciali che accettano i buoni spesa emessi dal Comune di Monte Romano

Elenco esercizi commerciali che accettano i buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà economiche a causa dell’emergenza Covid-19.

Elenco aggiornato al 11/12/2020 ore 15,00, delle attività che hanno comunicato la disponibilità ad accettare i buoni spesa per l’acquisto di generi di prima necessità (prodotti alimentari, esclusi alcolici e superalcolici, per l’igiene personale - ivi compresi pannolini, pannoloni, assorbenti), prodotti per l’igiene della casa e delle spese per farmaci e parafarmaci.

visualizza la lista - pdf

Museo Civico di Monte Romano

museocivico 800

Direttore Museo:   Arch. Lorella Maneschi

indirizzo: via Piave n. 9 . Monte Romano

Tel. 0766860021

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari di apetura:
Venerdì dalle ore 09,00 alle ore 13,00 
Sabato dalle ore 09,00 alle ore 13,00
 
Regolamento - pdf
Carta dei servizi - pdf
 

Il Museo Comunale si trova allestito all'interno delle settecentesche Carceri, dove oggi si conserva una vasta raccolta di reperti etruschi e romani, recuperati a seguito di un lavoro di scavo e di ricognizione condotto dalla Sopraintendezza Archeologica per l'Etruria Meridionale sul territorio di Monte Romano. Tra i reperti più apprezzabili emerge soprattutto un'anfora ed una olpe etrusco-corinzia che appartiene al "Gruppo degli Archetti Intrecciati"; una oinochoe in bucchero con impugnatura zoomorfa, raffigurante un felino; una borraccia da viandante sempre in bucchero, tutti appartenenti ad un periodo compreso tra il VII e il VI secolo a.C. e provenienti da una ricca necropoli arcaica presente in loc. Vallicelle.

Un'ampia sezione è invece dedicata ai reperti rinvenuti nella "Grotta delle Statue", in loc. Rio Secco, una tomba etrusca a camera ascrivibile ad un ambito cronologico compreso tra la fine del II e gli inizi del I secolo a.C.: splendidi sarcofagi in terracotta sono accompagnati da due sarcofagi in nefro di cui uno dedicato al capostipite della famiglia titolare del sepolcro: Ceisus Aethres figlio di Larth (Larhal), morto a 76 anni. Due maschere fittili arricchivano il corredo funerario: una testa taurina, in argilla color crema-nocciola con anima grigia, nella quale restano alcune tracce della finitura policroma dell'opera e una maschera raffigurante probabilmente un sileno con grande bocca teatrale aperta: la sua presenza all'interno della tomba suggwerisce una devozione verso il culto dionisiaco, nonché l'appartenenza ad un rango sociale elevato.

Risalgono invece al periodo romano una macina per grano, vari elementi architettonici, due iscrizioni latine di cui una incisa su di un peso in marmo, caratterizzato dal nome del proprietario e dalla indicazione del suo valore ponderale, ed infine una vasta collezione di ceramica proveniente dalle tante ville rusticae (fattorie), disperse in vari punti della campagna monteromanense. Una di esse è oggi conservata, solo in alcune porzioni, in loc. "Monumenti", collegata ad una imponente cisterna, articolata in cinque navate, che ancora oggi può essere apprezzata nell'alzato.

Queste fattorie, molto diffuse a Monte Romano, non sorgevano dal nulla maquasi sempreandavano a sovrapporsi ricalcavano e si sovrapponevano a realtà socio-economiche e culturali già esistenti e radicate: infatti, prima della conquista romana, questo territorio, che rientrava nell'Ager Tarquiniensi, veniva coltivato a grano e lino da parte degli Etruschi di Tarquinia.

Sottocategorie

Servizi al cittadino

gestione ambientale