• Monteromano-testata-01.jpg
  • Monteromano-testata-02.jpg
  • Monteromano-testata-03.jpg
  • Monteromano-testata-04.jpg
  • Monteromano-testata-05.jpg

Emergenza Ucraina

L'Amministrazione comunale si sta attivando per organizzare l'accoglienza dei profughi in stretto contatto con la Prefettura di Viterbo attraverso la rete nazionale dei Cas (Centri di accoglienza straordinaria) e del Sai (Sistema di accoglienza e integrazione) che il Governo sta attivando nei territori, gestita dalle Prefetture.

In relazione all’attuale emergenza scaturita dal conflitto bellico in atto e del conseguente movimento migratorio, molti cittadini ucraini stanno raggiungendo anche il nostro Paese. L’obiettivo è ora mettere a punto la rete territoriale che servirà ad accogliere i profughi non appena verranno aperti canali di arrivo nei Paesi europei dei cittadini ucraini, Italia compresa.

SEGNALAZIONE DELLE PRESENZE ALLA PREFETTURA DI VITERBO

La priorità è fornire informazioni corrette e organizzare una prima accoglienza d’emergenza.

Pertanto chi è a conoscenza di persone in arrivo o già arrivate dall'Ucraina è importante che le aiuti a segnalare la loro presenza sul territorio italiano alla Prefettura di Viterbo.

Per segnalazioni su arrivi e informazioni su regolarizzazioni, accoglienza e servizi scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TELEFONO CENTRALINO 0761-3361 e poi chiedere dell' ufficio EMERGENZA UCRAINA.

INFORMAZIONI IMPORTANTI PER CITTADINI UCRAINI NON ISCRITTI AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE TEMPORANEAMENTE PRESENTI (STP)

L'assistenza sanitaria ai cittadini ucraini, privi di un permesso di soggiorno, viene erogata attraverso il rilascio di un tesserino con un codice regionale individuale STP (Straniero Temporaneamente Presente) che identifica l'assistito per tutte le prestazioni erogabili.

Il sistema sanitario assicura nei presidi pubblici ed accreditati le cure ambulatoriali ed ospedaliere urgenti, essenziali e continuative, per malattia ed infortunio.

È inoltre possibile accedere ai programmi di medicina preventiva e salvaguardia della salute individuale e collettiva. Il codice STP può essere rilasciato rivolgendosi al Centro Unico Prenotazioni (CUP), presente presso l’Ospedale di Tarquinia.

Il codice STP viene rilasciato a seguito di una dichiarazione dei propri dati anagrafici (non è obbligatorio essere in possesso un documento di identità) e permette di ricevere le prestazioni sanitarie essenziali a parità di condizioni con il cittadino italiano per quanto riguarda la partecipazione alla spesa (ticket).

Ha validità su tutto il territorio nazionale per sei mesi ed è rinnovabile.

Numero verde regionale 800 118 800 Elenco in aggiornamento degli sportelli per il rilascio STP: https://www.salutelazio.it/informazioni-per-stranieri-rilascio-stp-eni

Si evidenzia che tutti i cittadini provenienti dall’Ucraina devono effettuare, tramite tampone, un test molecolare o antigenico per SARS-CoV-2 entro le 48 dall’ingresso. Il test è gratuito.

Si comunica inoltre che, al fine di rispondere ai bisogni socio-sanitari dei profughi, nonché garantire la sicurezza in tema di salute pubblica a tutta la popolazione, verrà attivato un ambulatorio STP presso il Presidio Ospedaliero di Tarquinia.

Presso tale ambulatorio verrà eseguito uno screening sociosanitario, comprensivo dell’esecuzione di tampone antigenico per SARS-CoV-2, qualora non precedentemente effettuato, e la rilevazione delle condizioni di salute della persona.

ALLOGGI

In via prioritaria l’accoglienza alloggiativa sarà garantita attraverso la rete nazionale dei Cas (Centri di accoglienza straordinaria) e del Sai (Sistema di accoglienza e integrazione) che il Governo sta attivando nei territori, gestita dalle Prefetture (5mila posti Cas e 3mila Sai a livello nazionale), d’intesa con gli Enti Locali.

In ogni caso per chi già ospita o volesse mettersi a disposizione per ospitare i profughi (al momento non c’è necessità ma creiamo comunque un database per ogni esigenza) è stata predisposta apposita modulistica (scaricabile in calce al presente avviso) da compilare ed inoltrare al Comune, con una delle seguenti modalità:

  • presso l’Ufficio protocollo del Comune di Monte Romano - Piazza Plebiscito n. 2 (aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00 e martedì e giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,30, salvo disposizioni emanate in materia di contrasto alla diffusione del Covid-19)
  • e-mail: indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Pec: indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Circa la regolarizzazione dei cittadini ucraini arrivati sul territorio (permesso di soggiorno), il Comune di Monte Romano è in attesa che il Ministero dell'interno indichi i percorsi amministrativi più appropriati, che sono allo studio, come anticipato dal Presidente del Consiglio.

MODULI:

  • visualizza l'avviso - pdf
  • modulo: disponibilità accoglienza - pdf

Servizi al cittadino

gestione ambientale